Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tragedia ad Ariano Irpino. Aveva 35 anni

Avellino, muore mentre gioca a calcio con alcuni amici


Avellino, muore mentre gioca a calcio con alcuni amici
26/04/2012, 19:04

ARIANO IRPINO – Morto sul campo di calcio. Un’immagine che ha spiazzato tutti coloro che lo volevano bene. Guido Ciccarelli, 35 anni, era un praticante avvocato. Lunedì si era recato – insieme al fratello Stefano e ad alcuni amici – al Centro Sportivo “La Tartaruga” per passare un po’ di tempo in compagnia, giocando a calcio. Per lui solo 5 minuti di azioni, senza neppur sforzarsi troppo. Guido non era in forma ed anche i suoi amici lo avevano notato.  Così, dopo aver avvertito dei dolori alla pancia, il 35enne decide di fermarsi, restando qualche minuto seduto sulla gradinata. Il dolore non accenna a diminuire, anzi peggiora tanto che il giovane abbandona il campetto e si dirige verso lo spogliatoio. Purtroppo Guido dentro lo spogliatoio non entra perché poco prima si accascia a terra e muore. Gli amici si precipitano verso di lui per tentare di rianimarlo e – non essendoci medici nella struttura – non si può fare altro che attendere l’arrivo del 118 che – una volta giunto sul posto insieme al medico legale – non ha potuto far altro che accertarne la morte per arresto cardiocircolatorio.
Immediato l’arrivo dei familiari del 35enne insieme agli altri soci del centro. Sul posto arrivano anche i carabinieri della compagnia di Ariano Irpino. I militari hanno informato la procura di Ariano ed il magistrato di turno – una volta avuto il referto medico – ha restituito la salma ai familiari. Questa tragedia ha scioccato tutti i compagni di squadra ma anche tutti coloro che lo conoscevano. In molti si sono chiesti se poteva essere salvato, facendo partire una polemica sulla sicurezza nei luoghi sportivi per gare agonistiche e non.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©