Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Alla base del delitto rancori per demolizione di una baracca

Avellino, ucciso un geometra del comune


Avellino, ucciso un geometra del comune
24/09/2010, 21:09

AVELLINO - Un uomo di 74 anni ha ucciso a colpi di pistola un impiegato dell'ufficio tecnico del comune di Guardia dei Lombardi, in provincia di Avellino. Pietro Sica, 50 anni, è stato colpito sotto gli occhi di decine di persone che si trovavano in un bar della zona.
Vito Secchiano, 74 anni, ha fatto fuoco con una vecchia pistola a tamburo e dopo aver sparato è rimasto a guardare il corpo della vittima finchè alcune persone presenti non gli hanno sottratto dalle mani l'arma e hanno avvertito i carabinieri.
Per l'impiegato non c'è stato nulla da fare, è morto immediatamente. Al momento del decesso l'uomo riportava gravi ferite al collo. Sembra che l'omicidio sia seguito a forti sentimenti di vendetta covati da tempo.
Nel 1993 infatti Sica in quanto geometra dell'ufficio tecnico del comune aveva ordinato la demolizione di una baracca di legno abusiva, già abbattuta alcuni anni prima. Vito Secchiano durante un interrogatorio del procuratore Antonio Guerrieri ha dato conferma che alla base dell'omicidio c'erano proprio queste motivazioni.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©