Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Il processo penale è finito con una prescrizione

Aveva foto pedopornografiche sul Pc: Pm espulso dalla magistratura


Aveva foto pedopornografiche sul Pc: Pm espulso dalla magistratura
10/01/2014, 18:14

ROMA - Il Csm ha deciso la radiazione del Pm Paolo Remer, in servizio a Rossano Calabro fino al 2010, quando venne sospeso dalle funzioni e dallo stipendio. 
Tutto nasce nel 2004, da una indagine della magistratura sulla pedopornografia via Internet. Una delle persone coinvolte nelle indagini è proprio Remer, nel cui computer vengono trovate immagini di minori nudi e coinvolti in attività sessuali con adulti. Da lì parte il processo penale, terminato con una condanna in primo e il secondo grado, ma con la prescizione in Cassazione. A quel punto parte il procedimento amministrativo al Csm, che è terminato oggi con la radiazione.
Remer, da parte sua, ha sempre negato il suo coinvolgimento, affermando che quelle foto sono capitate nel suo Pc, che lui non le ha mai cercate nè le ha scaricate volontariamente. Questa è stata la sua difesa sia durante i processi penali (ne ha in corso un altro per fatti analoghi) che durante il processo amministrativo davanti al Csm.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©