Cronaca / Droga

Commenta Stampa

Il penalista di Bari era in possesso di stupefacenti

Avvocato a colloquio con il detenuto. Arrestato per droga

E' stato fermato da un cane poliziotto

Avvocato a colloquio con il detenuto. Arrestato per droga
30/12/2011, 21:12

TURI (BARI) - Un avvocato finisce dietro le sbarre in compagnia del suo assistito. Era entrato in carcere per un colloquio con un detenuto, non ne è uscito più. Un penalista del foro di Bari, Pasquale L., 38 anni, è stato arrestato dagli agenti della polizia penitenziaria in servizio nel carcere di Turi. Questa mattina nel penitenziario era in azione anche il gruppo cinofilo per effettuare controlli sui detenuti che rientravano in carcere dopo alcuni giorni di permesso, autorizzati dal magistrato.
Verso le 12 l’avvocato è entrato attraverso la porta girevole dell’istituto penitenziario e non è scattato nessun allarme che avvertisse la presenza di armi. L’uomo è stato identificato dall’addetto alla portineria, che ha indirizzato l’avvocato verso la sala dei colloqui con i detenuti. Prima di accedervi, un cane addestrato si è avvicinato al penalista. Una guardia penitenziaria si è insospettita del comportamento del cane e ha chiesto all’avvocato se avesse sostanze stupefacenti con sé. Nessuna risposta da parte dell’avvocato. Sono scattate le misure di precauzione ed è iniziata una perquisizione che ha portato al ritrovamento negli abiti dell’avvocato di un discreto quantitativo di stupefacenti. Il penalista è stato arrestato, chiuso nel reparto di isolamento ed è stato controllato il suo studio legale.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©