Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La Procura:Solo interessi politi alla base delle azioni

Avvocato ella Ferraro: nessun inquinamento delle prove

Diventa difficile dimostrarne l'innocenza

Avvocato ella Ferraro: nessun inquinamento delle prove
15/06/2011, 17:06

L’avvocato di Caterina Ferraro, continua la sua battaglia per dimostrare l’innocenza della propria assistita nello scandalo che la vede coinvolta nell’ambito della sanità. Roberto Macchia, questo il nome dell’avvocato che dopo la condanna della Ferraro ai domiciliari ha esposto tali parole:”Mi sembra chiaro che non sia ravvisabile nessuna ipotesi di inquinamento delle prove “ e ha continuato spiegando che trovava strana l’esigenza immediata di una misura restrittiva del genere a solo 15 giorni dall’apertura dell’inchiesta.
La situazioni attorno alla Ferraro diventa sempre meno chiara, in particolar modo adesso che attorno a lei gira una campagna mediatica avversa che non le danno la possibilità o quanto meno al suo avvocato di fare chiarezza sulla vicenda. Nell’attesa di aspettare gli atti, l’avvocato della Ferraro, ha ribadito di essere pronto, così come la sua cliente ad essere ascoltati dalla magistratura i.
Le vicende che hanno suscitato l’interessere della procura nei confronti della Ferraro sono stati due: Quello riguardante la revoca del bando di gara per la distribuzione dei pannolini per anziani e quello che ha visto la riapertura del reparto di emodinamica dell’ospedale di Chivasso (Torino) che è stata direttamente assegnata ai privati della Clinica Villa Maria Pia, senza che venisse aperta nessuna gara. Secondo la procura, entrambi gli avvenimenti, sono stati adottati dalla Ferraro sulla base di un interesse Politico. Nel primo caso per averne un ritorno nelle elezioni amministrative e nel secondo per incntivare le relazioni con il sindaco uscente

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©