Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

Non sussistono le esigenze cautelari, secondo il Gip

Baby squillo, scarcerati due clienti e la madre di una delle ragazze


Baby squillo, scarcerati due clienti e la madre di una delle ragazze
10/02/2014, 18:41

ROMA - Il Gip di Roma ha disposto la scarcerazioni di tre degli indagati nella vicenda delle due baby squillo. I tre scarcerati sono la madre di una delle due ragazze, a cui è stato dato l'obbligo di dimora e il divieto di incontrare la figlia; uno dei clienti, Marco Galluzzo, accusato anche di aver ceduto droga alle ragazze, a cui sono stati dati gli arresti domiciliari; e un altro cliente, Riccoardo Sbarra, accusato anche di aver detenuto e ceduto materiale pedopornografico, a cui è stato dato l'obbligo di dimora e il divieto di uscire di casa dalle 21 alle 6 di mattina. 

Le scarcerazioni sono state decise dopo l'incidente probatorio con cui sono state fissate le dichiarazioni delle due squillo minorenni: in questa maniera, non dovranno testimoniare in aula (l'interrogatorio effettuato ha valore di prova) e quindi non c'è più il rischio di inquinamento delle prove. Mentre le misure alternative prese dovrebbero impedire la reiterazione del reato. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©