Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fabrizio Marrazzo: "Ricorreremo in appello"

Bacio gay al Colosseo, condanna a due mesi


Bacio gay al Colosseo, condanna a due mesi
04/05/2011, 20:05

ROMA - Nel luglio del 2007 si erano scambiati effusioni giudicate "contrarie alla pubblica decenza" nei pressi del Colosseo a Roma. Michele F. e Roberto L. sorpresi dai carabinieri mentre commettevano atti osceni in luogo pubblico sono stati condannati a due mesi di reclusione.
L'avvocato Daniele Stoppello, difensore dei due imputati, ha chiesto di convertire la pena ad una multa di 2.280 euro. "E' una decisione che non capisco. Attendiamo le motivazioni", ha detto. Secondo quanto ricostruito dalla Procura, i due furono sorpresi durante un rapporto orale e non a scambiarsi un semplice bacio, come invece hanno sostenuto i due accusati.
"Mi era impossibile fare quello di cui vengo accusato. Otto giorni prima avevo avuto un intervento chirurgico e indossavo una calza elastica intorno alle parti intime che mi impediva di avere rapporti sessuali di alcun tipo", ha dichiarato Roberto. Anche il portavoce del Gay Center Fabrizio Marrazzo è deluso dalla sentenza e sostiene: "Ricorreremo sicuramente in appello, sperando che la magistratura non voglia far passare semplici manifestazioni d'affetto o baci di una coppia gay come atti da sanzionare".

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©