Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bagnino salva ragazzi napoletani a Camerota


Bagnino salva ragazzi napoletani a Camerota
01/09/2010, 09:09


CAMEROTA (Sa). Non ha esitato un solo istante a gettarsi in acqua quando ha capito che erano in difficoltà. Raffaele Saturno, di 31 anni, originario di Licusati, ha tratto in salvo in extremis due ragazze di 17 anni, un ragazzo di 20 e un bambino di dieci, tutti originari di Napoli, che stavano annegando. E’ accaduto, ieri mattina a Marina di Camerota, nella suggestiva spiaggia della "Calanca". Il 31enne, bagnino per professione del villaggio "Macinelle" stava vigilando il tratto di mare antistante uno stabilimento balneare quando improvvisamente ha sentito delle grida. Ha visto i ragazzi che facevano capolino tra le onde, che non riuscivano più a mantenersi a galla e a tornare a riva. Erano sfiniti e stavano bevendo acqua. Ma Raffaele, con l’aiuto del bagnino di un altro stabilimento, non ha esitato a tuffarsi in mare e ha nuotato fin quando ha raggiunto i ragazzi. E’ stato abilissimo, sia nel raggiungere i ragazzi, sia nel trarli in salvo. Il bagnino, uno alla volta, li ha riportati tutti a riva, sani e salvi. Hanno bevuto un po’ di acqua ma nel giro di un’oretta si sono ripresi tutti. Solo una delle ragazze ha riportato delle lievi escoriazioni ad una gamba.

Commenta Stampa
di V.R.
Riproduzione riservata ©