Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

L'istanza presentata in Tribunale dal liquidatore

Banca Etruria: chiesti 400 milioni di risarcimento


Banca Etruria: chiesti 400 milioni di risarcimento
11/10/2017, 10:28

ROMA - Il liquidatore di Banca Etruria Giuseppe Santoni ha presentato al Tribunale di Roma una istanza affinchè i vertici della banca risarciscano 400 milioni di euro per la cattiva gestione. L'istanza è riferita a 37 persone, tra sindaci e i componenti degli ultimi tre consigli di amministrazione. Tra questi, c'è anche Pier Luigi Boschi, padre della sottosegretaria alla Presidenza Maria Elena. 

Inizialmente, la richiesta era per una transazione amichevole per un totale di 300 milioni; la la risposta degli interessati è stata negativa. Per questo il liquidatore ha deciso di rivolgersi al Tribunale. 

Questa causa civile procederà parallelamente rispetto ai processi penali che sono in corso sui vertici di Banca Etruria accusati di vari reati economici, a cominciare dalla bancarotta dell'istituto. Ma ci sono anche processi minori, tra cui quello che vede indagato il padre della Boschi per la liquidazione per il dg Luca Bronchi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©