Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'avvistamento grazie ai razzi rossi "a paracadute"

Barca in avaria, 71enne salvato dalla Capitaneria


.

Barca in avaria, 71enne salvato dalla Capitaneria
28/07/2010, 14:07

TORRE DEL GRECO - Prudenza ed un pizzico di fortuna: si è salvato così, grazie ai razzi rossi “a paracadute” in dotazione ed alle segnalazioni al 1530 della Guardia Costiera di alcuni cittadini, un uomo di 71 anni avventuratosi da solo nelle acque di Torre del Greco a bordo di un natante da diporto per una battuta di pesca sportiva. Nel pomeriggio di ieri alla sala operativa della Capitaneria di porto sono arrivate telefonate da cittadini riguardanti l’avvistamento di uno più razzi rossi, gli abituali segnali di richiesta di soccorso utilizzati in mare. Tali razzi, infatti, raggiungono i 300 metri d’altezza e continuano per almeno 40 secondi ad emettere una forte luce fluorescente rossa, in un tempo quindi sufficiente a poter essere scorti da navi o, come in questo caso, da persone che guardino il mare dalla costa. Sono bastati tre minuti alla sala operativa della Capitaneria per raccogliere le informazioni sulla zona e sul natante e disporre tutto il necessario per far fronte all’emergenza. La motovedetta CP549  ha raggiunto a gran velocità, in pochi minuti, il luogo segnalato al largo di via Litoranea. Gli uomini della Guardia Costiera, guidata dal Comandante Gaetano Angora, dopo essersi accertati delle buone condizioni di salute dell’uomo, l’hanno assistito fino al rientro in porto a Torre del Greco. Una banale avaria al motore, vista l’ingovernabilità del mezzo nautico ed il moto ondoso montante, avrebbe potuto avere diverso e peggior esito per la barca ed il suo occupante se si considerano la presenza in zona di numerose scogliere frangiflutti, nonché del carattere roccioso dei tratti di costa vicini alla via Litoranea. “Ancora una volta la macchina organizzativa dell’operazione “Mare Sicuro” – afferma il Comandante Angora – ha dato i suoi frutti in termini di prontezza di uomini e mezzi ed efficacia nelle emergenze, risolvendosi in un vero servizio in real-time per i cittadini”.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©