Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’accusa è di truffa aggravata e falso ideologico

Bari, 52 denunce: riscuotevano pensioni di familiari morti


Bari, 52 denunce: riscuotevano pensioni di familiari morti
06/07/2012, 11:07

BARI - Cinquantadue denunce sono scattate in provincia di Bari, ai danni di persone accusate di truffa aggravata e falso ideologico: è stata la Guardia di Finanza a smascherare un vero e proprio sistema di riscossione indebita delle pensioni di persone decedute da parte dei familiari. I controlli sono scattati nei confronti di numerose persone delegate dai titolari alla riscossione delle pensioni Inps, ed i finanzieri hanno così scoperto che cinquantadue di essi, residenti in vari comuni della provincia barese, hanno continuato a riscuotere ratei pensionistici di persone decedute, sottoscrivendo una dichiarazione di “esistenza in vita” del titolare, come previsto dalla normativa. La somma complessiva indebitamente percepita, che dovrà essere restituita, ammonta ad oltre 150 mila euro.

Commenta Stampa
di AnFo
Riproduzione riservata ©