Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I terreni dove sorgeva l'ecomostro restituiti ai proprietari

Bari: annullata dal Tribunale la confisca di Punta Perotti



Bari: annullata dal Tribunale la confisca di Punta Perotti
15/11/2010, 10:11

BARI - Il gup del Tribunale di Bari, Antonio Lovecchio, ha annullato il decreto di confisca relativo ai suoli di Punta Perotti, restituendoli ai loro proprietari. La decisione è basata su una sentenza della Corte Europea dei diritti dell'uomo, che il 20 gennaio 2009 ha stabilito come la confisca fosse una sentenza arbitraria, dato che i proprietari sono stati assolti per mancanza dell'elemento psicologico (in pratica, non sapevano di star violando la legge). Per questo l'Avvocatura dello Stato, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha chiesto un incidente di esecuzione (tecnicamente si chiama così la verifica di un dettaglio tecnico da correggere in una sentenza già passata in giudicato), che oggi il Gup Lovecchio ha risolto. Durante l'incidente di esecuzione, solo il Comune di Bari si è opposto alla richiesta, mentre le tre società proprietarie (Sudfondi, Mabar e Iema riconducibili alle famiglie Matarrese, Andidero e Quistelli) e la Procura della Repubblica hanno dato parere favorevole.
Resta invece confermata l'abusività delle costruzioni (il cosiddetto ecomostro),che sono state abbattute in passato, come si deve dal video allegato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©