Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Picchiava brutalmente il figlioletto di sette mesi

Bari: brasiliana arrestata per maltrattamenti e percosse


Bari: brasiliana arrestata per maltrattamenti e percosse
13/08/2010, 13:08

BARI - Una brasiliana di 28 anni con cittadinanza italiana, ha brutalmente picchiato il figlio di sette mesi, e preso anche a morsi, riportando numerosi traumi e fratture. Il piccolo è stato ricoverato, in gravi condizioni, all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII. L'aggressione, sarebbe avvenuta dopo un litigio della donna con il compagno e padre del piccolo. La donna è stata arrestata con l'accusa di maltrattamenti aggravati da lesioni gravissime. I maltrattamenti, a quanto accertato dalla polizia, duravano da diversi mesi e dopo l'ennesima lite con il compagno, un artigiano del marmo di 35 anni, la donna ha picchiato il bimbo con estrema violenza. Al rientro a casa, l'uomo ha portato il figlio al pronto soccorso che per la gravità delle condizioni è stato trasferito nel reparto di Rianimazione. E' stato quindi accertato che le ferite e le lesioni non erano state causate da un'accidentale caduta, come invece, aveva dichiarato la donna, né che le violenze erano state compiute in un'unica circostanza.
Decisivo l'interrogatorio della donna davanti al pm di turno e agli agenti della Squadra mobile barese: è crollata confessando i maltrattamenti ai quali sarebbe estraneo il padre. Le violenze, infatti, sarebbero sempre state commesse quando l'uomo era fuori per lavoro. Nonostante la confessione della madre, gli agenti stanno esaminando le testimonianze di familiari e conoscenti della coppia.


 

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©