Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Sono accusati di aver favorito GiamTarantini

Bari: chiesto il rinvio a giudizio di due magistrati


Bari: chiesto il rinvio a giudizio di due magistrati
19/03/2013, 16:13

BARI - La Procura di Lecce ha chiesto il r invio a giudizio per il Procuratore Capo di Bari Antonio Laudati per favoreggiamento e per abuso d'ufficio; e il Sostituto Procuratore Giuseppe Scelsi per abuso d'ufficio.
Laudati è accusato di aver cercato di intralciare le indagini su Gianpaolo Tarantini a proposito delle escort che faceva arrivare a Villa Certosa, in particolare bloccando l'interrogatorio delle ragazze. Nell'interrogatorio di garanzia, il Procuratore Capo aveva detto che, all'epoca in cui i fatti gli sono contestati, lui non aveva alcun potere effettivo nè alcuna influenza; e che la Polizia giudiziaria non gli aveva chiesto di fare alcuna attività investigativa del genere. Invece l'abuso d'ufficio è perchè Laudati ha mandato la Guardia di Finanza ad investigare su Scesi e sulla sua collega Desirè Degirolamo. 
Il Sostituto invece è accusato solo di abuso d'ufficio per aver intercettato la Degirolamo e una sua amica per "fini estranei alla funzione giurisdizionale". 
La richiesta di rinvio a giudizio è stata inviata anche al Csm perchè i due magistrati non rischiano solo il processo, ma anche una sanzione disciplinare da parte dell'organo di autogoverno della magistratura. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©