Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Dovranno rispondere anche dell'aggressione ad un corteo

Bari: chiusa sede di Casapound, 35 indagati per fascismo


Bari: chiusa sede di Casapound, 35 indagati per fascismo
11/12/2018, 10:40

BARI - 35 persone legate a Casapound sono state iscritte al registro degli indagati, alcune per ricostruzione del partito fascista e altre per aggressione. 

La vicenda nasce il 21 settembre scorso, quando al termine della manifestazione contro la presenza del Ministro dell'Interno Matteo Salvini, un gruppo di manifestanti venne aggredito da una decina di militanti di Casapound armati con manganelli, manubri da palestra, sfollagente e cinture. Dopo la denuncia, sono partite le indagini affidate alla Digos che hanno permesso di identificare gli aggressori. A quel punto sono stati controllati i militanti di Casapound e dalle immagini delle telecamere di sorveglianza si è visto che venivano organizzati raduni dove venivano compite "manifestazioni usuali del disciolto partito fascista", come recita l'ordinanza. Per questo sono indagate altre 28 persone. Ed è stata disposta la chiusura della sede locale di Casapound. 

Durante le perquisizioni è uscito fuori tutto l'armamentaruio che si trova in questi casi: dai busti di Benito Mussolini alla bandiera della X Mas a copie del Mein Kampf, il libro scritto da Adolf Hitler. Ma soprattutto sono stati trovati dei manubri da palestra che potrebbero essere stati utrilizzati nell'aggressione del 21 settembre. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©