Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Sconfessato il Pm, che farà scadere i termini per il rinnovo

Bari: il Gip conferma il mandato di arresto per Lavitola


Bari: il Gip conferma il mandato di arresto per Lavitola
13/10/2011, 14:10

BARI - Respinta dal Gip del Tribunale di Bari la richiesta di revoca del mandato di custodia cautelare nei confronti di Valter Lavitola, avanzata dal Pm Pasquale Drago. Ma è anche qualcosa di più: è una piena sconfessione. Infatti, mentre il Pm aveva motivato la sua richiesta con la mancanza di gravi indizi di colpevolezza e la necessità di fare altre indagini, il Gip risponde che quello che non mancano sono proprio i gravi indizi di colpevolezza e che quindi ci sono gli estremi per l'arresto del latitante.
Ora toccherà al Pm decidere cosa fare: o assecondare l'ordinanza del Gip, oppure - ed è la cosa più probabile, visti i contrasti con l'attività dei colleghi napoletani - lasciare scadere i 15 giorni che la legge fissa per il rinnovo dei provvedimenti, nel momento in cui c'è il trasferimento di competenza (come in questo caso, da Napoli a Bari). Scadenza che è fissata alla prossima domenica; di conseguenza è facile immaginare che lunedì Lavitola sarà di nuovo un individuo libero.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©