Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le indagini sul presunto giro di ragazze pagate da Tarantini

Bari, la Procura mette sotto chiave i nastri della D'Addario


Bari, la Procura mette sotto chiave i nastri della D'Addario
18/06/2009, 20:06

Sono state acquisite e sigillate, su decisione della Procura di Bari, le audiocassette con le dichiarazioni di Patrizia D’Addario, la donna che ha raccontato al Corriere della Sera di essere stata pagata per partecipare ad eventi mondani a Palazzo Grazioli su invito dell’imprenditore Giampaolo Tarantini. Il provvedimento è stato preso per evitare fughe di notizie nell’inchiesta sul presunto giro di ragazze che, dietro pagamento, avrebbero partecipato a feste private, in alcuni casi anche nelle residenze di Berlusconi. Le audiocassette non sono state ancora ascoltate. Oltre alla D’Addario sarebbero state ascoltate altre tre ragazze.
Gli inquirenti, inoltre, sarebbero intenzionati ad accertare se l’imprenditore barese Giampaolo Tarantini abbia, in più occasioni ed a beneficio di persone influenti, ingaggiato e fornito ragazze per farle partecipare a feste esclusive. Il sospetto degli inquirenti, ancora ovviamente tutto da verificare, è che si trattasse di un sistema utilizzato da Tarantini per avvicinare persone che potessero poi agevolarlo nella sua attività imprenditoriale.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©