Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

BARI: MUORE UN UOMO, FORSE PER TRAPIANTO DI FEGATO INFETTO


BARI: MUORE UN UOMO, FORSE PER TRAPIANTO DI FEGATO INFETTO
03/11/2008, 15:11

Carmelo Solimeo, residente a Bari, è morto ieri, all'età di 66 anni. A febbraio l'uomo era stato operato perchè gli avevano trapiantato il fegato. Poche settimane fa, ha cominciato ad avere una febbre che non si è mai tolta del tutto, nonostante le cure, fino all'esito finale. E i familiari hanno accusato i medici che hanno operato il primo trapianto di aver usato un fegato infetto con epatite B, cosa che l'ha portato alla morte; cosa agevolata anche dal fatto che l'uomo doveva prendere dei farmaci immunosoppressori (cioè farmaci che eliminano i globuli bianchi, che aiutano a sconfiggere le malattie) per evitare il rigetto dell'organo.

Il Pubblico Ministero di Bari Angela Morea ha aperto un fascicolo a carico di persone da indentificare, con l'accusa di omicidio colposo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©