Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Ma ci sono alcune stranezze, spariti mille euro

Bari: omicidi-suicidio, muore anche l'altro fratello

Si cerca la pistola usata dall'assassino suicida

Bari: omicidi-suicidio, muore anche l'altro fratello
04/05/2013, 09:55

SANNICANDRO DI BARI (BARI) - Tragedia nella notte a Sannicandro di Bari, paesino a 20 Km. dal capoluogo pugliese. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, Michele Piccolo, farmacista di 55 anni, ha preso una pistola e ha sparato a bruciapelo alla testa della moglie, Maria Chimenti (55 anni, eletta in Consiglio comunale e nominata vicesindaco della cittadina) e della figlia Letizia, 19 anni. Poi quando il figlio Claudio, 24 anni, è rientrato a casa, ha sparato anche contro di lui, ferendolo gravemente. Dopo di che Piccoli si è annegato nella piscina della casa. 
Una ricostruzione tuttavia che ha un paio di pecche, che gli investigatori stanno cercando di risolvere. Innanzitutto, se ha una pistola in mano, perchè non suicidarsi con quella? Dopo tutto annegarsi non è semplice: la fisica e l'istinto di conservazione rendono difficile farlo. Inoltre in casa non è stata trovata la pistola usata per gli omicidi. 
A dare l'allarme è stata la fidanzata di Claudio, che ha provato molte volte a contattarlo. Non riuscendoci, ha chiesto aiuto ad alcuni amici, che si sono introdotti in casa scavalcando la recinzione esterna e hanno visto, attraverso le finestre, il corpo del giovane a terra in un lago di sangue. Immediatamente hanno chiamato i soccorsi e avvertito la Polizia. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©