Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il messaggio del Capo dello Stato: “Sciagura inaccettabile”

Barletta: si indaga anche per omicidio plurimo colposo

Nuova inchiesta: si aggiunge a quella per disastro colposo

Barletta: si indaga anche per omicidio plurimo colposo
04/10/2011, 16:10

TRANI - Sono due le inchieste avviate dalla Procura di Trani sul crollo della palazzina di via Roma 5 a Barletta, che ieri ha provocato la morte di quattro operaie di un laboratorio di confezioni e della figlia 14enne del titolare dell’attività. A quella per disastro colposo, avviata immediatamente dopo la sciagura, si è aggiunta oggi quella per omicidio plurimo colposo: si tratta di accuse al momento a carico di ignoti. Il giorno dopo la tragedia, sul posto sono ancora al lavoro numerose squadre per la rimozione delle macerie dello stabile di tre piani, e anche il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha visitato ciò che resta dell’antico stabile risalente agli anni ‘30, imploso ieri mattina verso le 12:30. Intanto carabinieri e polizia stanno ascoltando alcune persone e gli inquilini che abitavano nella palazzina crollata, per accertare se realmente - come raccontato ieri da alcuni parenti dei superstiti - negli ultimi tempi erano stati avvertiti scricchiolii e notate crepe, forse causate dalla demolizione di uno stabile adiacente.
“L’inaccettabile ripetersi di terribili sciagure, laddove si vive e si lavora, impone l’accertamento rigoroso delle cause e delle responsabilità, e soprattutto l’impegno di tutti, poteri pubblici e soggetti privati, a tenere sempre alta la guardia sulle condizioni di sicurezza delle abitazioni e dei luoghi di lavoro con una costante azione di prevenzione e vigilanza”: profondamente colpito dal tragico bilancio del crollo della palazzina, anche il Capo dello Stato ha espresso, in un messaggio inviato al sindaco di Barletta, “sentimenti di commossa e affettuosa partecipazione al dolore delle famiglie delle vittime” e ha rivolto ai feriti “gli auguri di una pronta guarigione”.

LE VITTIME DEL CROLLO
È di cinque morti e sei feriti il tragico bilancio del crollo della palazzina avvenuto a Barletta. Questi i nomi delle vittime: Maria Cinquepalmi, 14 anni, figlia dei titolari del maglificio, assenti al momento del crollo; Matilde Doronzo, 32 anni; Giovanna Sardaro, 30 anni; Antonella Zaza, 36 anni; Tina Ceci, 37 anni, l’ultima ad essere estratta dalle macerie. Non preoccupano le condizioni dei feriti.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©