Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Probabile caso a Bolzano, ricoverato turista tedesco

“Batterio killer”, primo caso in Italia?


“Batterio killer”, primo caso in Italia?
04/06/2011, 11:06

BOLZANO – Secondo il quotidiano tedesco Dolomiten, in Italia c’è un primo caso sospetto di batterio Escherichia Coli. Si tratta di un turista tedesco ricoverato all'ospedale di Merano, con problemi intestinali. Al momento non è ancora possibile una diagnosi definitiva. Il campione verrà analizzato a Bolzano in laboratorio e verificato se si tratta effettivamente della sindrome da batterio E.coli enteroemorragica (Ehec). I risultati saranno pronti al più tardi lunedì, scrive il sito del quotidiano altoatesino, “Südtirol Online”. “In questo momento circola un'influenza gastro-intestinale. Del caso sospetto non so ancora nulla. Anche nella riunione di coordinamento di venerdì mattina il tema non è stato affrontato”, ha spiegato la direttrice del distretto sanitario di Merano, Irene Pechlaner, a Dolomiten. Neppure Peter Mian, primario del reparto malattie infettive dell'ospedale di Bolzano, vuole sbilanciarsi: “Non so nulla . Di un caso sospetto si parla quando l'infezione causa diarrea sanguinolenta” (Fonte: Corriere della Sera). Niente allarmismi dunque, ma un'accorta vigilanza: anche in Alto Adige l'Asl sta infatti attivando una serie di procedure di controllo e contrasto alla diffusione del cosidetto “batterio killer”. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sono 103 i casi accertati fuori dalla Germania complessivamente in 13 paesi, tra cui gli Stati Uniti.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©