Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Parla l'avvocato dell'ex terrorista attualmente in Brasile

Battisti non verrà estradato


Battisti non verrà estradato
08/06/2011, 20:06

ROMA - Secondo l'avvocato Luis Roberto Barroso, che difende l'ex terrorista Cesare Battisti, la Corte Suprema brasiliana non concederà l'estradizione in Italia del suo cliente, per non sconfessare di fronte al mondo la decisione presa alla fine del suo mandato dall'ex presidente brasiliano Lula. Lo riporta il sito web di O Globo. "La Corte Suprema aveva stabilito in modo inequivocabile che la parola definitiva sulla questione spettava al presidente" ha detto l'avvocato in un comunicato. "Il presidente Lula ha agito rigorosamente entro i parametri stabiliti, e l'Italia deve rispettare la decisione sovrana del Brasile", ha aggiunto. "Non credo che la Corte Suprema farà fare al presidente Lula una figuraccia a livello internazionale, invalidando un atto di politica estera del paese, per accogliere la richiesta dell'Italia che si è rivolta alle autorità brasiliane in modo improprio e offensivo". La Corte Suprema brasiliana si dovrebbe pronunciare oggi sull'estradizione in Italia dell'ex terrorista dei Proletari Armati conto il Comunismo (Pac, condannato all'ergastolo in contumacia dalla giustizia italiana per quattro omicidi commessi fra il 1977 e il 1979. Si tratta di un ulteriore sviluppo del caso legale e diplomatico che si trascina dal 2010, quando la Corte Suprema autorizzò l'estradizione di Battisti lasciando però la decisione ultima nelle mani dell'allora Presidente Luiz Inacio Lula da Silva, in quanto questione che riguardava anche la politica estera del Paese, di pertinenza dell'esecutivo. Il 31 dicembre scorso, nell'ultimo giorno del suo mandato e dopo aver ricevuto il parere dell'Avvocatura dello Stato Lula decise infatti per il 'no' all'estradizione, d'accordo con il suo ministro della Giustizia, Tarso Genro, ma andando contro il parere della Corte e innescando quindi un potenziale scontro fra i poteri.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©