Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Beatificazione Don Giustino, tutti i dettagli organizzativi


Beatificazione Don Giustino, tutti i dettagli organizzativi
06/05/2011, 11:05

Domani la città di Napoli vivrà un momento di grande partecipazione e coinvolgimento emotivo; il quartiere di Pianura, all’estrema periferia occidentale della città ospiterà la cerimonia di beatificazione di Don Giustino Russolillo, fondatore dei Padri Vocazionisti, originario di quel rione, che spese tutta la sua vita per alleviare le condizioni di povertà ed arretratezza culturale che caratterizzavano quel territorio nella prima metà del XX secolo.
Ed è proprio in ragione del particolare legame di affetto e devozione che unisce il sacerdote al territorio ed alla popolazione di Pianura che il Papa Benedetto XVI  ha concesso, in via del tutto eccezionale, che la cerimonia solenne si tenesse al di fuori della Basilica di S. Pietro, sede naturale delle liturgie di beatificazione.
E’ previsto l’afflusso di migliaia di pellegrini circa 35.000 mila provenienti, oltre che dall’Italia, da tutte le parti del mondo in cui hanno sede gli Istituti dei Vocazionisti ( Indonesia, Filippine, India, Brasile, Argentina, Cile, Ecuador ).

I dettagli organizzativi della cerimonia che si svolgerà, a partire dalle ore 15.00 di domani in via Comunale Pallucci, dove sarà realizzato un palco in un’aerea appositamente attrezzata e transennata ,con circa 13.000 posti a sedere e 2.000 posti in piedi, sono stati illustrati dal dr. Forino rappresentante del Comitato promotore della cerimonia e dall’assessore Maria Grazia Pagano del Comune di Napoli nel corso del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, tenutosi nel pomeriggio di ieri.

Queste le misure decise per assicurare il migliore svolgimento della manifestazione :

servizi di vigilanza e controllo in tutte le fasi della manifestazione, con l’impiego di personale della Polizia di Stato,dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza,della Polizia provinciale e municipale che presidieranno, altresì, i sei varchi di afflusso e deflusso dei partecipanti ; 

volontari del comitato promotore, d’intesa con la Protezione civile, regionale provinciale e comunale forniranno assistenza ai fedeli, anche con la distribuzione di bottigliette d’acqua e garantiranno il primo soccorso per fronteggiare eventuali emergenze;

squadre dei Vigili del Fuoco in assetto operativo, che offriranno la loro opera a titolo gratuito, presidieranno la zona con particolare attenzione alle vie di accesso e di esodo.

Accessi 

6 i varchi di accesso all’area del palco, che saranno riservati ai fedeli muniti di pass e alle autorità locali ed ecclesiastiche; la zona sarà aperta all’ingresso dei fedeli, già dalle ore centrali del mattino (ore 11);

viabilità

 Via Pallucci e i tratti di strada di confluenza nella predetta arteria-via Cappelli, via Ruggiero il Normanno, via Carrà ,via Parroco Giustino Russolillo, via Comunale Catena -saranno interdette al traffico e alla sosta a partire dalle ore 18.00 del 6 maggio fino a cessate esigenze di sabato 7 maggio , ad eccezione dei mezzi di pronto intervento e di soccorso; 

-nelle stesse strade è disposto il divieto di accesso pedonale ad eccezione dei pellegrini muniti di pass per la cerimonia e ai residenti e ai commercianti che esercitano la propria attività nelle aree interessate;

parcheggi

 individuate aree di parcheggio (Polo Artigianale su via provinciale Napoli, piazza Giovanni XXIII, Via Picasso, Area mercatale di Pianura) distinte per la sosta delle autovetture private e degli autobus (circa 120) messi a disposizione da alcune parrocchie della città per il trasporto dei fedeli;

L’intero dispositivo di traffico e viabilità è pubblicizzato sul sito del Comune di Napoli nonché sui pannelli della tangenziale, mentre sul luogo - rotonda Rione Traiano –rotonda Don Giustino - sarà posizionata un’idonea cartellonistica, a cura del comitato promotore d’intesa con l’Amministrazione comunale.

trasporti 

rafforzamento dei servizi di trasporto pubblico che servono il quartiere interessato: Circumflegrea: dalle ore 6.30 alle ore 18.00 previsti treni in doppia composizione, ogni 20 minuti;ANM potenziamento delle linee urbane;sarà messa a disposizione una navetta che da piazza S.Giovanni XXIII (dove insistono aree di sosta) percorrerà viale Traiano per raggiungere Pianura;

maxi - schermi

 installazione di maxi - schermi nelle zone a ridosso della manifestazione così da consentire anche a coloro che affluiranno senza invito di assistere alla celebrazione, evitando sovraffollamenti nell’area: Tempio del Vocazionario (2000 posti), piazzale Vocazionario,( 2000 posti) Cortile suore Vocazioniste,(850 posti) area Chiesa San Giuseppe operaio,( 2500 posti)area angolo via San Donato e via Campanile(5500);

assistenza sanitaria
previste 2 ambulanze ed una “tenda di primo soccorso” all’interno dell’ area della cerimonia e 2 ambulanze all’esterno;

bagni chimici
 la dislocazione dei bagni chimici, messi a disposizione dal comitato promotore, sarà riportata sul grafico della sistemazione del sito per facilitarne l’individuazione.

L’ASIA provvederà ad in intervento straordinario teso alla rimozione delle giacenze di rifiuti nella zona.  “Tutti gli attori istituzionali coinvolti hanno assicurato il massimo impegno a garanzia della buona riuscita della celebrazione nella consapevolezza” - ha sottolineato il Prefetto -  “che, al di là del significato religioso, l’evento riveste un particolare valore simbolico per l’intero quartiere, teatro in passato di una violenta faida di camorra, culminata il 10 agosto del 2000 nell’uccisione di due ragazzi (Paolo Castaldi e Luigi Sequino) poco più che ventenni, scambiati per sentinelle di un boss e raggiunti in auto da una raffica di mitra da parte di un commando del clan rivale. E seppure nel tempo sono cambiati i motivi, quel rione resta ancora alla ribalta della storia criminale della città, per cui celebrare in quel contesto la figura e la spiritualità di padre Russolillo costituisce un’occasione irrinunciabile per dar voce e visibilità alla componente sana della comunità locale”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©