Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il Papa ha accettato le dimissioni del porporato

Belgio: vescovo di Bruges si dimette per abusi su minori


Belgio: vescovo di Bruges si dimette per abusi su minori
23/04/2010, 21:04

ROMA - Dopo lo scandalo pedofilia che ha coinvolto la Chiesa cattolica incominciano a piovere le prime dimissioni volute o indotte. Infatti papa Benedetto XVI ha deciso di usare il pugno duro contro questo crimine perché la Chiesa non può permettersi di creare scandalo.
A farne le spese è stato il vescovo belga di Bruges il quale ha rassegnato le dimissioni per essersi macchiato in passato di abusi contro i minori. Le dimissioni sono state accettate da Benedetto XVI.
«Oggi è un giorno nero per la Chiesa. Vogliamo prima di tutto chiedere scusa alle vittime, alle famiglie e alla società». Con queste parole l'arcivescovo di Bruxelles e primate della Chiesa belga, Anrè-Joseph Leonard, ha annunciato alla stampa le dimissioni del vescovo di Bruges, Roger Vangheluwe.
«Quando ero ancora un semplice sacerdote e per un certo tempo all'inizio del mio episcopato - afferma il 74enne presule belga in una nota diffusa a mezzogiorno in Belgio e in Vaticano - ho abusato sessualmente di un giovane dell'ambiente a me vicino. La vittima ne è ancora segnata. Nel corso degli ultimi decenni, ho più volte riconosciuto la mia colpa nei suoi confronti, come nei confronti della sua famiglia, e ho domandato perdono. Ma questo non lo ha pacificato. E neppure io lo sono. La tempesta mediatica di queste ultime settimane ha rafforzato il trauma. Non è più possibile continuare in questa situazione. Sono profondamente dispiaciuto per ciò che ho fatto e presento le mie scuse più sincere alla vittima, alla sua famiglia, a tutta la comunità cattolica e alla società in genere. Ho presentato le mie dimissioni come vescovo di Bruges al papa Benedetto XVI. Sono state accettate venerdì. Perciò mi ritiro». Nato nel 1936, mons. Vangheluwe è diventato prete nel 1963 ed è stato nominato vescovo di Bruges nel 1984. Non ci sarà mai più «silenzio» e occultamento« sugli abusi sessuali, e le dimissioni del vescovo di Bruges dimostrano che la Chiesa cattolica vuole «voltare pagina», ha commentato il primate André-Joseph Leonard.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©