Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Sindaco di Pompei consegna chiavi all'associazione Alilacco

Bene della camorra diventa sportello antiracket


.

Bene della camorra diventa sportello antiracket
18/03/2010, 13:03

POMPEI – Uno sportello antiracket per combattere la camorra. La strada, peraltro già compiuta da molte altre città del vesuviano, appare quella giusta. E anche la città di Pompei ha deciso di incamminarsi in quel senso. Per farlo, questa mattina il primo cittadino, Claudio D’Alessio, ha consegnato nelle mani del presidente dell’associazione A.l.i.l.a.c.c.o., Amleto Frosi, le chiavi di uno stabile confiscato alla camorra. Non una novità per la città mariana, che di beni alla criminalità organizzata ne ha confiscati in tutto quattro, di cui tre già affidati ad altre associazioni del territorio e divenuti punto d’incontro per la cittadinanza. Ma quello di oggi è un bene che porta con se un’importanza particolare. Amleto Frosi è, difatti, anche il presidente dell’associazione “Io non pago il pizzo”, di cui fanno parte non solo cittadini comuni, ma anche alcuni imprenditori pompeiani che hanno avuto la forza e il coraggio di denunciare i propri estorsori.
“Ci sembrava il modo migliore – afferma il sindaco di Pompei, Claudio D’Alessio - per coronare il lavoro svolto dalle forze dell’ordine, nella confisca dei beni, e dall’associazione, nel dare una speranza alla cittadinanza. Era doveroso donare una nuova sede anche al gruppo Alilacco con il quale questa amministrazione collabora da tempo Siamo sicuri di affidare le chiavi dello stabile nelle mani giuste” Per inciso, la sede sarà operativa in via don Gennarino Carotenuto, strada nel cuore dell’ex covo del clan Cesarano. “Una scelta – commenta Amleto Frosi – che sottolinea l’importanza del gesto e rafforza il rapporto tra le cariche istituzionali e la nostra associazione”
Entusiasta anche l’assessore alla legalità, Carmela Loster: “Già altri tre edifici sono stati assegnati ad altre associazioni presenti sul territorio. Con il passo di oggi coroniamo il lavoro svolto negli ultimi anni in città”

 

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©