Cronaca / Sanità

Commenta Stampa

Beneficenza: Bracigliano, fondi per il reparto di oncologia pediatrica


Beneficenza: Bracigliano, fondi per il reparto di oncologia pediatrica
19/07/2010, 14:07


BRACIGLIANO (Sa) - Fondi per i reparti di pediatria e di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale “Umberto I” di Nocera Inferiore. Il Comune e la Pro Loco di Bracigliano donano al Presidio Ospedaliero nocerino il ricavato dell’edizione 2009 della Sagra dei “Sapori Antichi”, manifestazione gastronomica ultradecennale che si tiene ad agosto a Bracigliano. Alla cerimonia di consegna della somma di denaro raccolta, svoltasi presso il Palazzo di città, erano presenti il vicesindaco Gianni Iuliano, la presidente della Pro loco, Rosa Basile, il primario dei reparti di oncoematologia pediatrica e di pediatria, nonché presidente della associazione onlus O.A.S.I., Giovanni Amendola, il presidente della Consulta delle associazioni cittadine, Martino Santaniello, il capogruppo della maggioranza in consiglio comunale, Raffaele D’Amato.
“E’ stata una cerimonia semplice, ma significativa – afferma il vicesindaco Iuliano -. Il nostro intento era di dare visibilità a una bella iniziativa, promossa dalla Pro Loco, e sostenuta dall’Amministrazione comunale. Ancora una volta il Comune e le associazioni locali si sono impegnate insieme per contribuire alla promozione umana e al miglioramento della vivibilità nel nostro territorio. Il reparto di onco-ematologia di Nocera Inferiore opera con grande impegno e sacrificio per curare i bambini affetti da gravi malattie, per questo abbiamo deciso di sostenere l’associazione Oasi onlus e le sue iniziative”.
Il dottor Amendola ringrazia i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e della Pro loco che, da diversi anni, sostengono l’associazione Oasi. “La somma che ci è stata donata è considerevole e ci sarà molto utile – sostiene il primario dell’ospedale “Umberto I” –. I soldi serviranno per comprare libri per bambini e per sostenere un programma di aggiornamento professionale, che partirà a settembre-ottobre, per i nostri infermieri affinché possano frequentare centri di alto livello e stare a stretto contatto con i pazienti”. Di recente Oasi ha ricevuto una donazione dall’associazione magistrati di Nocera: la somma è stata utilizzata per comprare alcune poltrone per terapia, molto sofisticate e colorate. “In un momento così difficile per la sanità nazionale, ma ancor più per quella campana – aggiunge Amendola – noi medici ci sentiamo soli: ci sono colleghi che vanno in pensione e non vengono sostituiti, c’è carenza di infermieri e a stento riesco a coprire il pronto soccorso. In pediatria c’è l’occupazione dei posti letto supera il 90% (non dovrebbe superare il 70%); l’utilizzo dei posti letto in day hospital supera il 270%. Nel 2009 i piccoli pazienti in day hospital – affetti da leucemia, anemia, talassemia, emofilia, o in chemioterapia – sono stati circa 500. A darci conforto è il calore delle persone che ci sostengono, dei bambini e dei loro familiari che apprezzano il nostro lavoro”.
La presidente della Pro loco, Rosa Basile, evidenzia come il reparto sia attrezzato e molto attivo in tutto l’hinterland. “Recentemente siamo stati a Nocera e abbiamo visto come lavorano in quei reparti – conclude – per questo abbiamo deciso di donare a loro una parte consistente del ricavato della Sagra dei “Sapori Antichi”. Diamo un aiuto con quello che possiamo. Ma siamo ben lieti di farlo”. La Pro loco utilizzerà una piccola parte dei fondi raccolti per sostenere anche una scuola calcio di Bracigliano e le iniziative del convento di San Francesco.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©