Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Dietro gli affari delle società le mani di Cosa nostra

Beni per 50 milioni sequestrati a imprenditore di Palermo

Tra i beni sequestrati 11 società e complessi aziendali

Beni per 50 milioni sequestrati a imprenditore di Palermo
06/12/2013, 09:07

PALERMO  - Sequestrato ad una famiglia di noti imprenditori di Palermo, su richiesta della Procura del capoluogo siciliano, un ingente patrimonio costituito da diversi complessi aziendali, attività commerciali, immobili di pregio e disponibilità finanziarie, del valore complessivo di circa 50 milioni di euro. Interessato dal provvedimento di sequestro è il nucleo familiare che vede come capostipite un noto imprenditore palermitano di 71 anni, operante, con varie ramificazioni in diversi settori commerciali della città. Il sequestro nasce da un'articolata attività di indagine svolta dalla guardia di finanza di Palermo, dallo Scico di Roma, e dal Ros dei carabinieri, sotto la direzione del procuratore aggiunto Vittorio Teresi e del sostituto Pierangelo Padova.  Tra i beni sottoposti a sequestro ci sono 11 società e relativi complessi aziendali, con sede in Palermo e provincia, esercenti l'attività di gestione di beni immobili, vendita di preziosi, intrattenimento e commercio al dettaglio di abbigliamento, 12 fabbricati, 23 terreni, 16 automezzi, 5 quote societarie e disponibilità finanziarie.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©