Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tragedia all’Istituto professionale di Treviglio

Bergamo, 16enne batte testa contro la finestra e muore


Nella foto il giovane Abdul Gaye
Nella foto il giovane Abdul Gaye
26/03/2014, 19:32

Forse un malore, forse un oggetto caduto per terra che voleva raccogliere. Fatto sta che si è chinato e quando si è rialzato ha colpito violentemente la testa contro la finestra. Tragedia all’Istituto professionale Mozzali di Treviglio, in provincia di Bergamo, dove uno studente di 16 anni, Abdul Gaye, è deceduto dopo il ricovero al nosocomio locale, in seguito al colpo alla testa. Il giovane Abdul, originario del Senegal, viveva a Masano, frazione di Caravaggio, con il papà, in Italia da 27 anni fa, la mamma e due fratelli.

Il 16enne dopo l’urto con il termosifone ha perso conoscenza. Le insegnanti ed i suoi compagni di classe hanno subito allarmato i soccorsi che lo hanno trasportato all’ospedale con codice bianco. Ma per Abdul non c’era più niente da fare.

Al momento, la polizia di Travaglio sta tentando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente per capire se si tratta solo di una tragica fatalità.

L'istituto Mozzali ha pubblicato un comunicato per spiegare quanto successo in aula martedì mattina. "Ho accertato la esatta dinamica dell’evento. Alle ore 13 la docente di lettere ha preso regolarmente in consegna la sua classe, la seconda BFE. Intorno alle 13.15 Abdul, normalmente seduto sulla sua sedia, si è piegato poggiando la fronte sul banco per raccogliere il suo cellulare da terra: il suo compagno di banco ha notato che Abdul indugiava stranamente in questa posizione piegata in avanti. A un certo punto il compagno gli ha chiesto come si sentiva. Abdul non ha risposto ma ha preso un grosso respiro e, sempre da seduto, ha oscillato di colpo con la testa indietro urtando con l’occipite sul vetro della finestra, che peraltro è infrangibile per motivi di sicurezza", scrive Gloria Albonetti, preside dell'istituto.

"Successivamente il povero Abdul è svenuto e, come da verbale del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Treviglio, il 118 ha preso in carico il ragazzo alle ore 13.20", conclude.

 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©