Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Per i giudici “non ci sono le prove della colpa”

Bergamo, assolto il commerciante che sparò ed uccise un ladro


Bergamo, assolto il commerciante che sparò ed uccise un ladro
23/01/2014, 18:20

BERGAMO – è stato accolto dall’accusa di eccesso colposo di legittima difesa il commerciante di Bergamo che il 25 novembre 2012 sparò ed uccise un ladro sorpreso nel suo negozio. Per i giudici, infatti, "non ci sono le prove della colpa" di Angelo Cerioli, che fin da subito ha dichiarato di aver sparato senza un bersaglio preciso, solo per spaventare i ladri.
Inizialmente, il commerciante bergamasco fu accusato di omicidio volontario ma successivamente il pm lo accusò di eccesso colposo di legittima difesa. I giudici, però, non hanno trovato riscontri riguardo la colpa dell'uomo e hanno così deciso di assolverlo.
Quella notte, a Caravaggio, perse la vita Dumitru Baciu, di nazionalità rumena, ucciso dai colpi di un revolver Taurus calibro 38.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©