Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

BERGAMO: DONNA SGOZZATA, FERMATO SENEGALESE


BERGAMO: DONNA SGOZZATA, FERMATO SENEGALESE
30/08/2008, 12:08

Dalle questa notte è in stato di fermo N.A., il senegalese quarantenne ritenuto responsabile dell’omicidio di Maria Grazia Pezzoli, la donna di 45 anni uccisa a coltellate nella sua casa di Vertova, in provincia di Bergamo, il 24 luglio scorso. Tra i moventi del delitto era stata ipotizzata, fin dal primo momento, la pista legata all’azienda della famiglia, di cui la Vezzoli era amministratrice e che, alcuni mesi prima dell’omicidio, aveva licenziato tre dipendenti.

La vittima era stata sgozzata e colpita più volte all’addome con un coltello. A dare una svolta alle indagini dei carabinieri, secondo indiscrezioni, sarebbero state le tracce di sangue rilevate fuori dalla finestra dell'abitazione in cui viveva la vittima. Tracce da cui è stato estratto il dna confrontato, dagli esperti del Ris di Parma, con quello dei sospettati.
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©