Cronaca / Sesso

Commenta Stampa

I genitori insorgono, ma la Curia cerca di tranquillizzare

Bergamo: prete condannato per pedofilia torna all'oratorio


Bergamo: prete condannato per pedofilia torna all'oratorio
12/07/2013, 17:04

CASIRATE D'ADDA (BERGAMO) - Stanno insorgendo i genitori di Casirate D'Adda, paesino della Bassa Bergamasca. La causa della loro rabbia è la presenza di don Luigi Mantia, prete che lo scorso febbraio ha patteggiato una pena a 2 anni di reclusione (pena sospesa) per abusi su minori. Don Mantia dovrebbe essere incaricato di accompagnare i bambini che stanno partendo per una vacanza organizzata dall'oratorio sul colle di Zambla. E chiaramente l'idea che una persona condannata per pedofilia possa andare con loro, non li esalta. Nè è servita l'assicurazione della Curia che il prete non sarebbe salito in montagna con loro. 
Don Mattia ha patteggiato la pena (pur dichiarandosi innocente) nel febbraio scorso, per fatti accaduti nel 2009, quando era a Martignana Po. Ed attualmente si occupa di Pumenengo, dato che il vecchio parroco manca da maggio e il prossimo arriverà solo a settembre.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©