Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Depositata anche una lettera del Cavaliere

Berlusconi deposita in Parlamento i pareri di costituzionalità


Berlusconi deposita in Parlamento i pareri di costituzionalità
28/08/2013, 12:57

ROMA - Oltre all'attacco mediatico sferrato contro i magistrati, Silvio Berlusconi sta reagendo anche dal punto di vista legale. E lo fa depositando questa mattina, presso la Giunta per le elezioni e le immunità del Senato, i pareri di ben otto giuristi. Si tratta di Giovanni Guzzetta, Giorgio Spangher, Antonia Antonella Marandola, Roberto Nania, Gustavo Pansini, Nicolò Zanon, Beniamino Caravita, Giuseppe De Vergottini. Nei pareri probabilmente è spiegata la tesi difensiva del cavaliere: la legge Severino non è applicabile al suo caso in quanto trattasi di legge penale che ha valenza solo per i reati commessi dopo la sua approvazione. In alternativa, la necessità di mandare il tutto davanti alla Corte Costituzionale, affinchè stabilisca se è costituzionale. 
Oltre ai pareri, è stata depositata anche una lettera di Berlusconi, nella quale annuncia la sua intenzione di ricorrere alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo contro la legge Severino.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©