Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un'udienza durata 5 ore e senza legittimo impedimento

Berlusconi fa il tirchio anche con Veronica per il divorzio


Berlusconi fa il tirchio anche con Veronica per il divorzio
10/05/2010, 09:05

MILANO - Non aveva legittimi impedimenti, il Presidente del Consiglio SIlvio Berlusconi, per andare nel Tribunale civile di Milano a discutere con l'ex moglie Veronica Lario dell'assegno di mantenimento che le spetta dopo la separazione. Al punto che è stato 5 ore consecutive in Tribunale, più di quanto sia stato presente a tutti i processi penali finora svolti contro di lui. Ma ovviamente, la differenza sta nella legge: in questo tipo di cause civili, il Giudice può procedere anche in assenza di una delle due parti, se lo ritiene; mentre il processo penale richiede la presenza dell'imputato (a meno che non vi rinunci o non sia assente per scelta).
i legali del premier hanno detto che dopo l'udienza il premier era soddisfatto. E non c'è da sorprendersene: non nutrendo alcuna forma di affetto o di amore verso gli altri, ha ottenuto l'unic acosa che gli interessava, cioè una riduzione delle cifre da spendere. Infatti pare che la Lario abbia rinunciato alla richiesta di un assegnoi di 3,5 milioni al mese, accontentandosi di molto meno, anche se la cifra non è stata ben definita; in cambio avrà la villa di Macherio. Inoltre la Lario ha rinunciato alla formula della "separazione con addebito" per una "separazionme consensuale".
Ora toccherà alle parti giungere ad un accordo per fissare la cifra di mantenimento definitiva; poi giungerà il divorzio, passati gli anni prescritti dalla legge.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©