Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

"Nel 1996 abbiamo perso per ribaltone, nel 2006 per brogli"

Berlusconi: "I referendum? Non servono a nulla"

"Primarie? ci sarebbero gli infiltrati della sinistra"

Berlusconi: 'I referendum? Non servono a nulla'
03/06/2011, 09:06

MILANO - Intervento del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi al programma "La telefonata", condotto da Maurizio Belpietro su Canale 5. Nel lungo monologo, il premier ha parlato delle elezioni amministrative, dicendo che loro stanno vincendo 4-1 (intendendo che hanno vinto tutte le elezioni dal 2007 al 2010 e perso solo nel 2011, ndr), ed aggiunge: "Riconosciamo la sconfitta. L'abbiamo fatto anche nel '96, quando avvenne a seguito del ribaltone propiziato da Scalfaro, l'abbiamo fatto nel 2006 quando siamo stati battuti per 25 mila voti dai brogli della sinistra. Poi gli elettori hanno capito e dal 2008 abbiamo sempre vinto". Poi parla delle primarie, asserendo che non sono praticabili: "Io non sono contrario, purché si arrivi ad essere certi che i votanti siano davvero sostenitori del nostro partito e non infiltrati della sinistra". Infine ha parlato del referendum asserendo che sono "inutili": "Il quesito sull'acqua è del tutto fuorviante perché non è vero che la legge che si vuole abrogare voglia privatizzarla ma solo porre fine a sprechi. E sul nucleare le norme sulla localizzazione delle centrali sono state già abrogate e quindi si chiede ai cittadini di votare sul nulla". Il punto, sostiene il premier, è che "questi referendum nascono da iniziative demagogiche". In ogni caso, afferma Berlusconi, questo referendum non avrà alcuna conseguenza sul governo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©