Cronaca / Giudiziaria

Commenta Stampa

Anche in appello, il Tribunale gli dà torto

Berlusconi perde la causa contro Travaglio e Luttazzi



Berlusconi perde la causa contro Travaglio e Luttazzi
28/12/2013, 15:52

ROMA - Marco Travaglio, Elio Veltri, Daniele Luttazzi e Carlo Freccero non hanno arrecato alcun danno patrimoniale o meno a Silvio Berlusconi; per cui non devono risarcirgli i 16 milioni da lui richiesti. Questa la decisione del Tribunale civile d'appello di Roma, chiamato a decidere su una causa iniziata nel 2001 dall'ex premier. 
I fatti risalgono alla primavera del 2001, quando su RaiDue (direttore Freccero) venne mandata in onda una puntata del programma Satyricon, condotto da Luttazzi, in cui uno degli ospiti era Travaglio, intervistato sul libro "L'odore dei soldi", scritto dallo stesso giornalista insieme all'allora parlamentare Veltri. L'episodio determinò la cacciata di Luttazzi dalla Rai, dopo il cosiddetto editto bulgaro di Berlusconi (e insieme a lui vennero cacciati dalla Rai anche Michele Santoro ed Enzo Biagi). L'intervista a Travaglio è riportata nel video allegato
Il libro ripercorre gli inizi della carriera di Silvio Berlusconi, con particolare attenzione a quei punti oscuri e mai chiariti relativi al denaro. Un esempio su tutti: Berlusconi ricevette 150 miliardi di lire nominali (equivalenti ad oltre un miliardo di euro odierni) in contanti ed assegni circolari tra il 1976 e il 1985. Chi glieli diede? E perchè? Questa è una delle tante cose esaminate nel libro. Che però, secondo i giudici, sia di primo grado che di secondo, non aveva alcun intento diffamatorio contro Berlusconi. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©