Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

In merito agli abbattimenti delle case abusive in Campania

Berlusconi: "Stop alle ruspe? si, no forse"!


.

Berlusconi: 'Stop alle ruspe? si, no forse'!
13/05/2011, 15:05

AREA VESUVIANA- Berlusconi  ci riprova, l’argomento case abusive e relativi abbattimenti  fa gola alla politica specialmente in queste ultime, infuocate  ore di campagna elettorale ed ecco la nuova, importante promessa che il premier tira fuori dal cappello : fermiamo le ruspe, fino a fine 2011 per valutare e rimediare la situazione. Peccato che questa stoccata non sia andata proprio giù alla Lega che reclama di essere interpellata. La questione abbattimenti è controversa, lo scorso febbraio la norma, contenuta nel decreto Milleproroghe, che prevedeva lo stop temporaneo di almeno 60mila demolizioni in Campania, fu bocciata per diverse obiezioni presentate, in primis dal Ministro dell' Economia Giulio Tremonti. Erano seguite diverse manifestazioni da parte di rappresentanze delle zone colpite da questi provvedimenti che portò anche all’incontro a Palazzo Grazioli con il premier che promise di bloccare le ruspe ma non mantenne, almeno in quella occasione, la parola infatti a Torre del Greco sono proseguiti gli abbattimenti. Ed ora il Presidente del Consiglio ci riprova promettendo il miracolo. Diverse sono state le reazioni del mondo politico, Elisabetta Zamparutti, deputata Radicale in Commissione Ambiente ha dichiarato “Le parole di Berlusconi sarebbero gravi, se lui non fosse totalmente inattendibile, il problema delle case abusive a Napoli (e non solo)- ha continuato - non lo risolve  promettendo rinvii delle demolizioni ma realizzando subito la proposta Radicale avanzata con Aldo Loris Rossi di un grande piano di rottamazione dell’edilizia post-bellica priva di qualità e non a norma.”

 

Commenta Stampa
di Simona Buonaura
Riproduzione riservata ©