Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il pm apre un'inchiesta sulla vicenda

Beve decotto durante un rito spirituale e finisce in ospedale


Beve decotto durante un rito spirituale e finisce in ospedale
06/08/2011, 16:08

Una donna di 37 anni è finita in ospedale dopo aver ingerito l’ayahuasca, la droga degli sciamani, che provoca disturbi comportamentali, stati di alterazione psicofisica, allucinazioni e febbre.

La donna ha fatto uso del decotto durante un incontro spirituale avvenuto nel suo appartamento, nel torinese. Questo tipo di droga si ottiene partendo da una liana e miscelando erbe come la Psychotria Viridis. Viene usata dagli sciamani durante alcuni riti spirituali perchè ritenuta ‘portatrice’ di magia e di effetti curativi.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta poichè, secondo il pm Raffaele Guariniello, il decotto contiene il principio attivo della Dimetiltriptamina, sostanza inserita nella 'tabella 1' della legge italiana sugli stupefacenti. Ai carabinieri dei Nas sono state affidate le ricerche.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©