Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Il decesso in un ospedale di Ravenna nel febbraio del 2009

Bimba nata morta: ginecologo accusato di omicidio colposo


Bimba nata morta: ginecologo accusato di omicidio colposo
25/03/2010, 22:03

RAVENNA – Dovrà rispondere di omicidio colposo, un ginecologo di Ravenna, indagato nel caso di una bambina nata morta nel suo ospedale.
L'inchiesta a carico del medico era stata aperta nel dicembre scorso, a distanza di nove mesi dalla morte di una bimba avvenuta durante il parto. Adesso però, la Procura di Ravenna ha riformulato l'ipotesi di reato a carico del ginecologo romagnolo; accuse che vanno dal procurato aborto all'omicidio colposo.
Il Pm attualmente titolare del fascicolo, Monica Gargiulo, ha probabilmente ritenuto che a 32 settimane non si potesse più parlare di feto ma già di neonato e ha quindi depositato al Gip una richiesta di rinvio a giudizio per omicidio colposo. Il caso era stata sollevato dall'esposto che una coppia di Faenza in provincia di Ravenna, in attesa del primo figlio, aveva presentato in Procura attraverso. La loro bimba, infatti, era venuta alla luce già morta il 22 febbraio del 2009 a 32 settimane.
A seguito del decesso, l'allora Pm di turno, Francesco Alvino, aveva ordinato il sequestro delle cartelle cliniche e disposto l'autopsia per chiarire se la bimba fosse nata morta o se fosse morta in seguito al parto. Così, in attesa dei risultati, nessuno era stato iscritto nel registro degli indagati. Con la conclusione delle indagini, è scattata dunque l'accusa per il ginecologo.
Al momento l'udienza preliminare non e' stata ancora fissata.

Commenta Stampa
di Elisa Scarfogliero
Riproduzione riservata ©