Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bimbo armato di fucile nello spot della Federcaccia


Bimbo armato di fucile nello spot della Federcaccia
22/07/2009, 12:07

Un bimbo, avrà meno di 10 anni; indossa una tuta mimetica, vicino a lui un fucile da caccia; ha in bocca un richiamo per le anatre. Questa l'immagine che la Federcaccia ha scelto per una sua campagna di tesseramento. Ed è scoppiato il caos, tutti contro il Presidente della Federcaccia Gianluca Dall'Olio. Beh, non proprio tutti: l'unica voce che ha apprezzato la scelta è stato il deputato del PdL Franco Orsi, autore del disegno di legge, che sta in Parlamento (ma gravato da oltre 1000 emendamenti) che in sostanza propone di dare il fucile da caccia anche ai sedicenni e di autorizzare la caccia libera, senza più alcuna limitazione nè di tempo nè di luoghi (un articolo autorizza anche la caccia all'orso marsicano nel Parco Naturale). Per il resto tutti si sono scagliati contro Dall'Olio che ha replicato: "E' vero, sono un po’ pentito. Sarebbe stato meglio optare per un ragazzo con qualche anno in più. Ma non un vecchio. Perché la nostra campagna ha uno scopo preciso: trasmettere la cultura della caccia alle nuove generazioni, avvicinarle a questo sport, l’età dei cacciatori italiani va dai 65 ai 78 anni. Non va bene così. La caccia rischia di finire se non c’è un ricambio generazionale".
E già, e poi è un peccato se la caccia dovesse finire. Se finisse, come avremmo bande di ubriaconi che si divertono a raccontare le atroci sofferenze delle prede ferite gravemente dalla gragnuola di pallini? O delle torture inferte agli uccelli perchè con le loro grida attirino altri uccelli? O - meglio di tutto - come faremmo ad essere sparati mentre camminiamo in mezzo al bosco? Perchè è chiara una cosa: un cacciatore, in media, non sa distinguere un fagiano da un uomo. Come vede muoversi qualcosa spara. E se c'entra qualcuno, prende e se ne va, per non dover rispondere di omicidio o di tentato omicidio. E quindi, seguiamo il consiglio di Federcaccia: insegniamo ai nostri bambini o ai nostri ragazzi a sparare. E se poi sparano alle persone? Non fa niente. Vero signor Dall'Olio? Vero signori cacciatori?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©