Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La versione dei fatti non convince gli inquirenti

Bimbo morto per trauma cranico, indagati madre e compagno


Bimbo morto per trauma cranico, indagati madre e compagno
16/03/2010, 21:03

GENOVA – Un bambino di 8 mesi è deceduto a seguito di un violento trauma cranico, sono indagati per omicio volontario la madre e il suo compagno. Sul caso indaga la polizia di Genova. Il piccolo è stato portato questa mattina in gravissime condizioni all’ospedale Gaslini dalla madre, genovese di 26 anni, dal compagno 30enne e da una terza persona. Il bimbo presentava una profonda lesione sulla nuca, ma resta da chiarire cosa l’abbia causata. I medici del pronto soccorso si sono immediatamente attivati, ma per il bimbo non c’è stato più nulla da fare.  E' morto subito dopo il ricovero. Secondo quanto spiegato dalla mamma, il piccolo aveva sbattuto sul pavimento mentre giocava, in un residence in un quartiere residenziale di Genova. Una versione dei fatti che però non ha convinto molto i medici che non ritengono che la lesione sulla nuca sia compatibile con una caduta. Nel pomeriggio sono partiti gli interrogatori alla Questura di Genova. Secondo gli inquirenti, non è attendibile il racconto della madre sull’incidente, che nega di aver fatto del male al figlio.  L'avvocato della donna ha precisato che l'accusa non è stata ancora contestata alla coppia che in queste ore si trova in Questura in attesa di un secondo interrogatorio. Il residence è stato posto sotto sequestro.

Commenta Stampa
di Antonella Losapio
Riproduzione riservata ©