Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Bimbo nel Tevere, la nonna: "Il padre è un violento"

Rita Maccarelli racconta a Tgcom24 cosa è accaduto

Bimbo nel Tevere, la nonna: 'Il padre è un violento'
05/02/2012, 19:02

Parla la nonna del bambino di 16 mesi gettato nel Tevere dal padre. Patrizio Franceschelli, 26 anni, dopo aver litigato con l’ex moglie, Claudia, ha preso il figlio Claudio e lo ha lasciato andare nelle acque del fiume. La nonna, Rita Maccarelli, ha rilasciato un’intervista a Tgcom24, dichiarando di avere paura per la figlia, che attualmente è in ospedale e non sa nulla della morte del bambino. ''Non è un pazzo, come lui stesso si definisce. E' solo un uomo violento e un padre padrone. Massacrava di botte mia figlia”, Rita parla del genero Patrizio, che aveva accolto in casa, facendolo sentire in una vera e propria famiglia. La nonna racconta così gli ultimi minuti della tragedia: “Lui aveva perso il padre, non aveva una famiglia. Qui da noi l'aveva trovata sapeva che casa nostra era sempre aperta. Quando ieri e' arrivato io non avevo capito la gravità della situazione finchè non ha afferrato il bambino di peso e lo ha gettato a terra nella neve davanti al portone di casa. Dopodichè è scappato col bambino, io l'ho rincorso ma lui è arrivato sul lungotevere e lo ha appoggiato sul muretto. Poi lo ha spinto giù''. La donna ha paura che l’uomo, attualmente in stato di fermo, possa uscire dal carcere e fare del male alla figlia.

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©