Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Rimosso il Ministro dell’Energia

Blackout in India, centinaia di minatori bloccati e poi liberati

Sistema elettrico sotto “stress” per impennata domanda

Blackout in India, centinaia di minatori bloccati e poi liberati
31/07/2012, 18:02

INDIA – Sono centinaia i minatori rimasti intrappolati sottoterra nell'India orientale, in alcune cave di carbone, dopo il nuovo blackout che ha colpito il Paese. 200 di questi ultimi, a sentire il “The Times of India”, sono stati tratti in salvo. Resta ancora alta, però, allerta: ora rimangono da recuperare altri. Le miniere bloccate sono quelle di Burdwan, a circa 180 chilometri da Calcutta.

Al momento tutti i nostri sforzi sono concentrati sul ripristino dell'energia elettrica: al buio oggi sono rimaste circa 600 milioni di persone, la metà della popolazione. Diversi i disagi: le reti di circa 19 Stati sono state bloccate, quelli orientali e settentrionali, fermi oltre 500 treni, compresa la metropolitana di New Delhi.

E pensare che il Paese si stava riprendendo dallo choc  del blackout di ieri  che aveva fermato il Paese lasciando senza elettricità almeno 350 milioni di persone.

La causa delle continue interruzioni di elettricità, stando alle spiegazioni delle autorità locali, potrebbe essere lo “stress” che sta subendo il sistema elettrico.  Ci sarebbe, infatti, in questi giorni una impennata della domanda per via della stagione calda, che sta favorendo l'uso massiccio di condizionatori e irrigatori.

Per far fronte alla situazione il governo dell'India ha deciso un mini-rimpasto dell'esecutivo: è stato rimosso dall’incarico, infatti, il ministro dell'Energia. Secondo quanto riporta l'agenzia Pti, il ministro degli Interni, è tornato alla guida del dicastero delle Finanze, rimasto vacante dopo la recente nomina di Pranab Mukherjee alla presidenza della Repubblica. Il suo posto sarà occupato da Sushil Kumar Shinde. Il dicastero dell'Energia è stato per ora unito a quello degli Affari industriali, guidato da Veerappa Moily.

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©