Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Blitz anti-droga, 4 denunce nell'avellinese


Blitz anti-droga, 4 denunce nell'avellinese
27/02/2010, 10:02


AVELLINO - Prosegue l’attività della Guardia di Finanza a contrasto della diffusione di sostanze stupefacenti e psicotrope, con una strategia di contrasto incentrata su intensificazione della presenza ed incremento dei controlli nei momenti di maggiore “pericolosità” (fine-settimana o giorni pre-festivi). In tale contesto i servizi disposti dal Comando Provinciale di Avellino nella notte tra venerdì 26 e sabato 27 febbraio hanno consentito alle Fiamme Gialle di porre un freno al flusso di sostanze stupefacenti in entrata nella provincia di Avellino, con un articolato dispositivo di contrasto attuato anche con l’ausilio di unità cinofile.
L’impiego contestuale di pattuglie i diverse località della provincia, ha consentito di “coprire” tutto l’arco notturno con posti di blocco in corrispondenza delle principali arterie di comunicazione.
L’attività operativa si è concretizzata in controlli effettuati a tutti i veicoli in rientro in provincia di Avellino; nella tarda serata, un primo risultato perveniva a seguito dei servizi sviluppati dal Nucleo di Polizia Tributaria, agli ordini del maggiore Gerardo NOCERA, nell’ambito di un posto blocco in corrispondenza del casello autostradale dell’A-16 di Castel del Lago, nel comune di Venticano (AV).

Dopo aver fermato per un controllo una SMART ed aver notato un certo nervosismo da parte del conducente, si decideva di dar corso ad una ispezione più accurata al veicolo e ad una perquisizione nei confronti dei due ragazzi a bordo dello stesso. Sulla persona del conducente, identificato per tale C.A. (di anni 25), nato a Benevento, venivano rinvenuti 3 involucri di plastica con della polvere bianca che, sottoposta ad analisi speditiva a mezzo NARCOTEST, si rivelava essere un grammo di cocaina. Nei confronti del ragazzo scattava pertanto la segnalazione alla Prefettura di Benevento, ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. nr. 309/1990, mentre la sostanza stupefacente era sottoposta a sequestro e la patente di guida ritirata, in virtù di quanto previsto dal Codice della Strada.

Con orari quasi contestuali, nei pressi del casello di Avellino Est dell’A-16, gli uomini del Nucleo Mobile della Compagnia di Avellino, comandata dal capitano Salvatore SERRA, davano corso a ulteriori controlli con l’ausilio di RAMIS e RALIS, due splendidi esemplari di cani antidroga “in servizio”, presso il Comando Provinciale di Salerno. Quale importante fase del loro periodo di tirocinio, all’operazione prendevano altresì parte i due sottotenenti temporaneamente “in servizio” presso il Comando Provinciale di Avellino, Domenico LAMARTA e Pio Giuseppe STOLA, allievi ufficiali frequentatori del terzo anno di corso presso l’Accademia della Guardia di Finanza.

Nel corso dell’operazione, a seguito dei controlli alle autovetture in transito, si è subito pervenuti ad un primo sequestro nei confronti di due giovani di Cisternino (BR). I ragazzi, fermati per il controllo, mostravano subito un certo nervosismo che, anche sulla base del fiuto dei cani, si rivelava esser motivato dal possesso di sostanze stupefacenti. Più nel dettaglio, tale C.D. (di 27 anni), risultava in possesso di 2,4 grammi di hashish ed il suo amico, tale C.F., (di anni 25), aveva indosso ulteriori 2,4 grammi di della medesima sostanza (hashish). La sostanza stupefacente veniva sottoposta a sequestro e, nei confronti dei due ragazzi, scattava la segnalazione alla Prefettura di Brindisi, ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. nr. 309/1990. Nel prosieguo del servizio, veniva sottoposto a controllo anche tale S.A. (di anni 23), originario di Ariano Irpino, che era sorpreso con grammi 2,1 di hashish: e grammi 0,5 di eroina: anche nei suoi confronti scattava la segnalazione alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/1990, con conseguente ritiro della patente di guida.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©