Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Blitz della guardia costiera di Napoli in contrasto alla pesca illegale


Blitz della guardia costiera di Napoli in contrasto alla pesca illegale
15/03/2012, 10:03

Sulla scorta di specifica attività investigativa, la Capitaneria di porto di Napoli ha posto in essere una delicata e vasta operazione complessa di verifica e controllo contemporaneo di tredici esercizi commerciali, di vendita al dettaglio ed all’ingrosso siti nella provincia di Napoli, tutti riconducibili alla società PESCAMAR S.R.L.

Nel complesso l’operazione denominata “PESCA STRISCIANTE”, che ha visto impegnati circa ottanta uomini della guardia costiera distribuiti in sedici pattuglie, ha consentito di portare alla luce il seguente quadro di illeicità:

- 33 ILLECITI AMMINISTRATIVI rilevati per un totale complessivo di sanzioni irrogate di oltre 40.000 euro;

- 28 SEQUESTRI AMMINISTRATIVI eseguiti;

- 4 NOTIZIE DI REATO accertate ed altrettante persone deferite all’autorita’ giudiziaria;

- 3 SEQUESTRI PENALI per frode in commercio (pesce Pangasio commercializzato per diverse specie anche di maggior pregio e valore economico);

- 3,5 TONNELLATE DI PRODOTTI ITTICI SEQUESTRATI DI CUI 800 CHILOGRAMMI DI PESCE PANGASIO, risultante nella maggior parte dei casi in cattivo stato di conservazione, nonché privo di tracciabilità di filiera ed etichettatura ed in quanto tale avviato a smaltimento in stabilimento autorizzato;

- N. 3 SEGNALAZIONI all’Inps per irregolarità varie riscontrate nella tenuta del personale dipendente;

- N. 2 ILLECITI AMMINISTRATIVI per irregolarità nella tenuta dei prescritti documenti di gestione degli scarti di lavorazione e dei rifiuti prodotti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©