Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

6mln di euro evasi: un patrimonio sconosciuto al fisco

Blitz della Guardia di Finanza nel mondo neomelodico


.

Blitz della Guardia di Finanza nel mondo neomelodico
25/05/2012, 10:05

Beni per sei milioni di euro. Un patrimonio di alto livello, e del tutto illegale. L’hanno soprannominata “Operazione Canta Napoli”, ed è l’azione operata dalla Guardia di Finanza in tema di verifiche fiscali nei confronti di alcuni cantanti neomelodici. I finanzieri del comando provinciale di Napoli, nell’ambito dell’attività di contrasto all’evasione fiscale, hanno concluso due verifiche nei confronti di altrettanti cantanti neomelodici napoletani, contestando loro oltre 6 milioni di euro tra redditi imponibili non dichiarati ed imposte evase. I militari del nucleo di polizia tributaria di Napoli nel ricostruire minuziosamente le transazioni economico-finanziarie poste in essere, hanno constatato la sussistenza di molteplici reati fiscali che vanno dalla mancata presentazione della dichiarazione dei redditi all’occultamento delle scritture contabili. Le fiamme gialle hanno anche appurato che uno dei due soggetti sottoposti a verifica, per eludere gli eventuali controlli fiscali, ha intestato fittiziamente beni e disponibilità, provento dell’attività artistica svolta in evasione d’imposta, a terze persone in alcuni casi totalmente all’oscuro di quanto accadeva. Tra le vittime sono finiti anche alcuni soggetti ultra ottantenni, sprovvisti di patente di guida, a cui sarebbero stati intestati veicoli di grossa cilindrata. I due neomelodici sono stati denunciati all’autorità giudiziaria del capoluogo partenopeo.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©