Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Iannone:volevamo capire che c’è chi è pronto a combattere

Blitz di CasaPound contro le privatizzazioni, terminata l'occupazione del palazzo di Finmeccanica a Roma


Blitz di CasaPound contro le privatizzazioni, terminata l'occupazione del palazzo di Finmeccanica a Roma
13/12/2010, 14:12

Roma, 13 dicembre - E' terminata dopo circa cinque ore l'occupazione del palazzo di Finmeccanica in piazza Montegrappa a Roma, scattata questa mattina quando alcune decine di militanti di CasaPound Italia sono riusciti a salire sul tetto dello stabile e a esporre un maxistriscione con la scritta 'L'Italia non è in vendita': le oltre cento persone che si erano schierate a difesa dell’occupazione dentro e fuori l’edificio hanno lasciato la piazza, fino a pochi istanti fa colorata da tricolori e bandiere con la tartaruga a sostegno dell’azione di Cpi contro la privatizzazione delle grandi aziende pubbliche. L’azione di Roma è stata accompagnata da manifestazioni in tutta Italia: centinaia di militanti di Cpi hanno ‘assediato’ con striscioni, bandiere italiane e fumogeni tricolore la Oto Melara di La Spezia, l’Agusta di Varese, l’Ansaldo Breda di Napoli e la Fincantieri di Palermo, mentre striscioni ‘L’Italia non è in vendita’ e volantini a difesa dell’italianità delle aziende di Stato sono comparsi in circa cinquanta città. ‘’Occupando Finmeccanica volevamo far capire che c’è chi è pronto a combattere per difendere la sovranità dell’Italia – spiega il presidente di CasaPound Italia Gianluca Iannone - Siano contrari a qualunque privatizzazione delle aziende di Stato, da Finmeccanica a Fincantieri fino all’Eni. E non solo perché un’ipotesi del genere rappresenterebbe un drammatico impoverimento del Paese e una tragedia economica per le centinaia di lavoratori ai quali queste imprese danno lavoro, ma anche perché senza queste aziende l’Italia muore. E’ il futuro della comunità nazionale che è in gioco, e il Paese non ci sta. E’ questo il messaggio che la nostra azione intendeva mandare a ‘tecnici’ e politici ‘tentati’ da questo genere di suggestioni’’.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati