Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La rabbia del giovane sacerdote

Bloccato l'ingresso della chiesa di don Merola, è polemica


.

Bloccato l'ingresso della chiesa di don Merola, è polemica
08/09/2010, 16:09


NAPOLI - Le campane suonano per annunciare la messa pomeridiana, ma la porta della chiesa è chiusa, sbarrata da aiuole e transenne di una ditta edile.  E’ la scena che ieri pomeriggio si è presentata agli occhi di decine di fedeli in via Galileo Ferraris, davanti alla chiesa di San Carlo Borromeo alle brecce a Napoli. Senza parole il neo parroco Don Luigi Merola, costretto ad attendere in strada, con i suoi parrocchiani, l’arrivo di alcuni volontari del quartiere per rimuovere gli “ostacoli” e poter finalmente entrare in chiesa a celebrare messa. “Questo è un quartiere abbandonato, qualcuno non si è accorto nemmeno che qui c’è una chiesa. Da oggi le cose cambieranno” ha tuonato il giovane sacerdote.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©