Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Businessgestito dai Birra-Iacomino di Ercolano

Bloccato traffico dei "panni vecchi" gestito dai clan

Gli affari fruttavano decine di milioni di euro

Bloccato traffico dei 'panni vecchi' gestito dai clan
15/02/2011, 15:02

ERCOLANO - Mentre in città si marciava contro la criminalità organizzata, nel giorno della serrata di solidarietà, dal Tribunale di Firenze arrivava l’ennesimo scacco ai clan camorristici dell’area vesuviana. Il GIP di Firenze ha infatti smascherato un traffico di abiti usati messi in commercio in barba alle norme sui rifiuti e sull'igienizzazione. Quello dei vestiti usati è per un giro d'affari molto utilizzato nel comune di Ercolano, da sempre nella rete delle famiglie camorristiche e che frutta annualmente svariate decine di milioni di euro. Un business in piena regola avviato dal clan camorristico Birra-Iacomino di Ercolano, e gestito in particolar modo nell’area di piazza Pugliano, lì dove si svolge il rituale mercato dei “panni vecchi”. Un affaire fruttuoso, stroncato dai carabinieri. Le indagini che hanno portato all'emissione dei provvedimenti da parte del GIP del Tribunale di Firenze, coordinate dalla DDA del capoluogo toscano e condotte dal N.O.E. Carabinieri di Firenze, hanno documentato che gli abiti usati venivano inviati ad aziende toscane e campane che li commercializzavano al dettaglio simulando trattamenti, fra i quali l'igienizzazione, in realtà mai avvenuti. Un’operazione non a norma, da cui presumibilmente partiranno altrettante indagini sulla circolazione della merce.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©

Correlati