Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

il bimbo transgender vede realizzarsi il suo sogno

Bobby entrerà nel gruppo delle girl scout


Bobby entrerà nel gruppo delle girl scout
27/10/2011, 19:10

Bobby Montoya è un bambino di 7 anni ma - a differenza degli altri maschietti – ama portare i capelli lunghi e giocare con le bambole, proprio come le femminucce, modo in cui si veste e si comporta da quando aveva due anni. Bobby, che è stato ribattezzato dai media americani “bimbo transgender” voleva iscriversi al gruppo femminile delle scout del Colorado ma ciò gli è stato negato da una dipendente troppo zelante che ha dichiarato di non poterlo accettare nel gruppo perché – nonostante lui si sentisse una femmina – restava comunque un maschietto e ciò avrebbe potuto causare disagi tra i genitori delle bambine presenti nel gruppo. Non dandosi per vinto, ha raccontato la sua storia al network americano “Kusa tv”, commovendo il pubblico ed è stato proprio quello il momento in cui ha ricevuto la notizia più attesa: l’associazione femminile ha dichiarato che c’è stato un malinteso ed è felice di accogliere Bobby nel gruppo perché “se un bambino si identifica come una ragazza ed i genitori ne sono consapevoli, l’associazione è felice di accoglierlo come una girl scout”. Questa notizia è stata come un risarcimento per Bobby, dopo le tante umiliazioni subite nel corso degli anni da parte dei bulletti per il suo modo di vestirsi e comportarsi.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©