Cronaca / Soldi

Commenta Stampa

Bufera sul primo cittadino del capoluogo emiliano

Bologna, Delbono indagato anche per truffa aggravata


Bologna, Delbono indagato anche per truffa aggravata
22/01/2010, 19:01

BOLOGNA - È indagato anche per truffa aggravata il sindaco di Bologna del Pd Flavio Delbono. Il primo cittadino bolognese è già al centro di un'inchiesta della procura del capoluogo emiliano per abuso d'ufficio e peculato.
Delbono da giorni vive un vero e proprio incubo. Accusato di aver fatto un uso improprio di fondi pubblici per le trasferte all'estero insieme all'ex compagna e segretaria Cinzia Cracchi, che in questi giorni ha confermato le accuse durante un interrogatorio dei pm emiliani.
La Cracchi, al suo secondo interrogatorio, ha parlato di pressioni e promesse di aiuto economico avanzate dall'ex compagno.
I fatti risalgono a quando Flavio Delbono ricopriva l'incarico di vicepresidente della Regione Emilia- Romagna.
Una storia già di per se scottante e che ora si tinge di nero. La nuova ipotesi d'accusa riguarda due vacanze in Centro America fatte da Delbono nel 2005 e 2007 insieme alla Cracchi, anche lei indagata per peculato e abuso d'ufficio, e fatti figurare come missioni istituzionali. Dopo la Cracchi, che ha gettato sul sindaco del Pd un enorme macigno, domattina verrà interrogato lo stesso Delbono.
L'inchiesta sui due è partita lo scorso giugno dopo una serie di accuse lanciate da un esponente del Pdl. Di qui la nuova inchiesta, ribattezzata "Cinzia-gate", con l'iscrizione nel registro degli indagati, il mese scorso, del sindaco e dell'ex compagna.
"Spiegherò tutto ai magistrati e subito dopo racconterò ai bolognesi la verità", ha spiegato ieri Delbono in una nota, che vede dalla sua parte anche il Pd, in attesa dell'esito degli accertamenti della magistratura.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©